π™‚π™žπ™ͺπ™‘π™žπ™–π™£π™€π™«π™–, π™§π™šπ™˜π™ͺπ™₯π™šπ™§π™–π™©π™ž 50 𝙣π™ͺπ™€π™«π™ž π™₯π™–π™§π™˜π™π™šπ™œπ™œπ™ž.

Terreni di via Vespucci e via Marconi. La Giunta approva il progetto.

Sorgeranno due palazzine e, a disposizione della cittΓ , due parcheggi per un totale di circa 50 posti auto.

La Giunta comunale, nel corso della sua ultima seduta, ha dato il via libera al comparto edilizio di via Vespucci e via Marconi di proprietΓ  della societΓ  Abba.

Il sì riguarda la realizzazione di due palazzine e, per un importo di 90.500 euro, delle relative opere di urbanizzazione.

L’iter tecnico-amministrativo puΓ² dunque dirsi concluso. Per l’apertura del cantiere e l’avvio dei lavori, infatti, occorre solo il rilascio dei permessi.

Il piano interessa due diversi lotti: uno in via Vespucci, angolo via Marconi, nelle adiacenze della chiesa di San Pietro Apostolo; l’altro ad ovest, lungo il tracciato ferroviario, dove Γ¨ attualmente uno spiazzo erboso, dallo scorso agosto utilizzato a parcheggio.

Il progetto esecutivo/definitivo, redatto dall’ architetto Leo Medori, rispetta le norme tecniche del Prg vigente e prevede la realizzazione complessiva di due fabbricati, uno in ciascuno dei due terreni.

Quello prossimo alla chiesa, benchè privato e nonostante i profondi avvallamenti del fondo sterrato, è da sempre utilizzato come parcheggio pubblico; quello lato ferrovia è stato di recente aperto alla sosta delle auto grazie ad una convenzione con la proprietà.

β€œL’intervento approvato – conferma il consigliere e Presidente della Commissione urbanistica Paolo Bonaduce – prevede la realizzazione di due palazzine. La percentuale di utilizzo dell’area, per il privato, Γ¨ del 35%.

Il restante 65 deve essere ceduto gratuitamente, sistemato e attrezzato per parcheggi pubblici e viabilitΓ .

Complessivamente saranno realizzati circa 50 nuovi posti auto, ceduti, come ho detto, direttamente e gratuitamente al Comune, in virtΓΉ di meccanismi di cessione previsti nel Prg a fronte della fabbricazione.”

β€œQuello che era un parcheggio privato, privo di regolamentazione e molto accidentato – sottolinea l’assessore Marco Di Carlo -, sarΓ  finalmente a disposizione della cittadinanza, peraltro in una zona centrale, vicina ad una chiesa, al mare, alla zona che ospita il mercato del giovedΓ¬.

Un ulteriore esempio di buon governo, credo, che ha portato finalmente a destinazione un progetto fermo da decenni”.

β€œ Siamo piΓΉ che soddisfatti – conclude il Sindaco Jwan Costantini – La cittΓ  cambia e cambia in meglio.

Ringrazio l’Ufficio tecnico, la maggioranza, la Giunta, per aver ben operato e restituito al decoro e al giusto utilizzo questo fondamentale angolo di città”.

( Riccardo Salvatore )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarΓ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *