Centro socio-culturale di via dei Pioppi: struttura ultimata. Per l’agibilità procedure burocratiche in corso

Ultimati nei tempi stabiliti gli importanti interventi sull’auditorium del Centro socio-culturale di via dei Pioppi grazie ad un impegno finanziario complessivo di circa 50.000 euro. Rispettando il cronoprogramma, si è provveduto infatti a risistemare la parte del tetto soggetta ad infiltrazioni d’acqua mediante una nuova guaina impermeabile e, dopo la scarifica dell’intonaco ammalorato, a ritinteggiare le pareti. Particolare attenzione è stata riservata all’Auditorium, completamente ristrutturato e dotato di arredi ed attrezzature fondamentali per la messa a norma e l’adeguamento sotto il profilo dell’antincendio. Non solo le 224 poltrone ignifughe ma anche una nuova pavimentazione per il palcoscenico, vinilica, ignifuga ed antibatterica specifica per eventi e spettacoli, dotando altresì la sala di tendaggi oscuranti e fonoassorbenti. Ma soprattutto è stata effettuata la messa a norma degli impianti con particolare riferimento a quello antincendio.
Rimane ora l’aspetto burocratico. “La legge infatti – dichiarano il sindaco Francesco Mastromauro e l’assessore ai Lavori pubblici Francesca Guerrucci – dispone che per aversi l’agibilità della struttura, per quanto completata, occorra una serie di passaggi assoggettati a specifiche procedure tra loro concatenate ma ciascuna con propri tempi. Gli uffici hanno avviato le procedure amministrative antincendio, sulle quali la competenza è dei Vigili del Fuoco, autorità cui come è noto spetta la valutazione delle opere eseguite e quindi il rilascio del certificato di prevenzione antincendio essendo la struttura di via dei Pioppi destinata ad esercizio per il pubblico spettacolo. E infatti anche la Commissione comunale di vigilanza per il pubblico spettacolo sarà a breve chiamata per esprimere il parere obbligatorio finalizzato al rilascio del certificato di agibilità. Per cui il nostro auspicio”, concludono Mastromauro e Guerrucci, “è che le procedure, sempre nel rispetto delle norme e dei tempi stabiliti oltre che ovviamente delle competenze riservate alle amministrazioni diverse dal Comune, vengano espletate nel più breve tempo possibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.